Al via un servizio unico per Torino e hinterland

(Alinews) – Torino, 10 lug – Il bike sharing diventa un servizio metropolitano, e da Torino si allarga ai comuni della zona ovest. Grazie a un contributo regionale di 1,3 milioni di euro, infatti, la tecnologia Biciincomune è stata adeguata al sistema torinese To-Bike. L’unione tra i due sistemi di bici condivise è stato sancito dal protocollo d’intesa promosso dall’assessorato ai Trasporti della Regione Piemonte e sottoscritto questa mattina dai Comuni di Torino, Collegno, Grugliasco, Venaria Reale, Alpignano e Druento. Con una sola tessera, sarà possibile fruire di 82 in più per gli abbonati di Biciincomune, 22 in più per ciclisti torinesi. Altre 58 stazioni, fanno sapere dal Comune di Torino, arriveranno entro il 2013, in aggiunta alle 34 che ToBike metterà in funzione entro l’anno. L’obiettivo è di arrivare a 202 stazioni. I titolari di una delle due tessere avranno la possibilità di utilizzo a titolo gratuito dei due servizi fino al 31/12/2012. Anche i nuovi utenti con la sottoscrizione di un solo abbonamento potranno usufruire di tutto il circuito.“Il nostro obiettivo – ha spiegato l’assessore regionale ai Trasporti Barbara Bonino – è giungere a una perfetta integrazione e a un agevole interscambio tra i vari mezzi di trasporto a disposizione nell’area urbana per consentire a un numero sempre più elevato di cittadini di lasciare a casa l’auto privata, contribuendo così ad abbassare i livelli di inquinamento nell’area metropolitana”. L’assessore all’Ambiente del Comune di Torino Enzo Lavolta ha sottolineato che “l’unione dei bike sharing al servizio del territorio metropolitano ci permette di cominciare a pensare a Torino come ad un’area vadsta, nella quale tutti i servizi essenziali vengono condivisi e razionalizzati.

Fonte: Alinews.it vecchia edizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *