Sport

Corsi di padel sempre più richiesti in tutta Italia

Corsi di padel sempre più richiesti in tutta Italia. Se prima erano in pochissimi a conoscere questo sport, adesso sui social e sul web non si parla d’altro poichè è la novità più curiosa in assoluto. Sono in tanti ad andare alla ricerca disperata di Campi Puddle e di corsi in tutte le città italiane. Secondo alcune ricerche sono nati parecchi gruppi Whatsapp in cui gli amanti del padel si confrontano per trovare i migliori campi e le migliori offerte di corsi nei dintorni di casa propria per lanciarsi in nuove esperienze. In questi gruppi ci si confronta anche su tecniche e strategie per migliorare il gioco in campo.

Il padel oggi è lo sport preferito dai giovani e non soltanto perché permette di trascorrere una serata diversa divertendosi ed allontanandosi dal caos delle metropoli dopo una giornata di stress lavorativo o scolastico. Nel Milanese ad esempio ci sono varie strutture d’eccellenza come il Padel Club Tolcinasco che si occupa dello sport e di tutti i suoi appassionati cercando di offrire il massimo dei servizi agli iscritti. Parecchi Club consentono agli iscritti di usufruire di servizi ed agevolazioni particolari oltre che di benefit interessanti. Molti di questi disponevano di campi da tennis che in pochi mesi sono stati modificati diventando campi di padel seguendo la moda e le richieste degli utenti.

Servizi e programmi televisivi spingono sullo sport nascente

La TV molto probabilmente ha fatto la sua parte. Se un tempo non si parlava di questo sport, in un periodo parecchio recente molti canali si sono concentrati su di esso per esempio mandando in onda le partite del World Padel tour.

Questa decisione è stata presa perchè si è pensato di puntare sull’ottica dell’approfondimento dando la possibilità ad un piccolo sport di essere conosciuto e seguito come i maggiori, calcio, tennis, nuoto, pallavolo ecc. Il tutto senza considerare il fatto che coloro che non lo praticano in questo modo hanno anche la possibilità di seguirlo ed imparare semplicemente osservando chi gioca da tutta la vita o ha fatto di una passione il proprio mestiere.

La storia del padel

Poi ovviamente ci sono anche coloro che non lo conoscono ancora o che ne hanno soltanto sentito parlare. La parola Padel deriva dallo spagnolo, si gioca con la pallina proprio come il tennis. Il campo è diverso da quello da tennis, è rettangolare ma è chiuso da pareti su quattro lati ed è aperto da due porte laterali. Si gioca a coppie e si utilizza una racchetta che ha il piatto rigido. La pallina è identica a quella da tennis soltanto che ha una pressione interna inferiore: questo particolare consente il maggiore controllo dei colpi e dei rimbalzi sulle sponde. Il padel è nato nel 1969 dall’idea del messicano Enrique Corcuera che costruì un campo da tennis direttamente in casa sua.

Non c’era molto spazio ed essendo che i muri si trovavano proprio a ridosso dello spazio libero prese in considerazione quella parte come parte integrante del campo di gioco. Fu lui a stabilire il nome e le regole che da allora ad oggi non sono state mai modificate. Da quel momento, il padel piano piano è diventato lo sport più nominato ed amato. Se inizialmente in Italia erano presenti pochi campi di Padel oggi è stata segnata una crescita dell’800%. La gran parte delle strutture legate a questo sport si trova nel Lazio ed in tutte le città maggiori come Torino e Napoli. Un interesse particolare è stato riscontrato anche a Palermo ed in tutta la Sicilia dove dall’inizio dell’estate ad oggi i campi di padel sembrano essere triplicati.